Plugin WPML: come creare un sito WordPress multilingue

wpml traduzione di siti web wordpress
  • Autore dell'articolo:
  • Tempo di lettura:15 minuti di lettura
  • Categoria dell'articolo:Plugin Wordpress

Per tutti coloro che desiderano sviluppare un sito multilingue sotto WordPress, WPML è una delle estensioni essenziali. Presente sul mercato dal 2007 e beneficiando di 600.000 clienti, WPML, abbreviazione di WordPress Multilingual Plugin, permette di declinare un sito WordPress in più lingue in modo ordinato. In questo modo potrai gestire le tue pagine e i post del tuo blog in modo indipendente nelle lingue che hai scelto in precedenza.

Installazione di WPML

WPML è un plugin a pagamento che devi attivare sul sito dello sviluppatore, una volta effettuato l’acquisto. Il processo include anche l’installazione di diverse altre estensioni in base al piano che hai scelto e in base alle caratteristiche del tuo sito web: “Translation Management”, “String Translation”, “WooCommerce multilingue”, “Media translation”.

Devi quindi andare alla dashboard di WordPress, quindi fare clic su “Estensioni” per attivare ciascuna estensione. Per me l’installazione è andata senza problemi.

L’implementazione del plugin e la configurazione del tutto a seconda delle esigenze è piuttosto complicata. Alcune opzioni a volte sono difficili da capire. In caso di dubbio, è sempre meglio lasciare le impostazioni di default, oppure leggere la documentazione online per maggiori dettagli.

WPML WordPress multilingue

I tre piani annuali di WPML

Il piano multilingual Blog più economico costa $ 39 ($ 29 per il rinnovo annuale). Si presenta come l’ideale per coloro che hanno un blog semplice e per fare le traduzioni da soli.

Il piano Multilingual CMS è quello che ho acquistato. È molto più completo e comunque non troppo costoso: $ 99 ($ ​​74 per il rinnovo annuale). È molto più completo poiché beneficia dell’integrazione di WooCommerce, supporta i page builder, ha la traduzione automatica, offre la traduzione di temi e widget e la licenza consente l’installazione su 3 siti Web.

Per gli sviluppatori indipendenti, se acquistano questo piano per creare siti da rivendere ai propri clienti, riceveranno un doppio premio per ogni cliente che paga per il rinnovo: un credito di $ 20 per il rinnovo del proprio account e un sito gratuito aggiuntivo.

Infine, il piano Multilingual Agency è disponibile a $ 199 ($ ​​149 per il rinnovo annuale) e consente l’installazione dell’estensione WPML su un numero illimitato di siti web.

Ognuno di questi tre piani offre supporto tecnico gratuito tramite ticket (disponibile 6 giorni alla settimana, in 9 lingue), aggiornamenti gratuiti e una garanzia di rimborso di 30 giorni.

Tutti i piani prevedono inoltre il rilevamento della lingua del browser degli utenti Internet, una funzione generalmente chiamata “localizzazione”, per offrire loro contenuti automaticamente corrispondenti alla loro lingua (opzione disattivabile).

Menu di traduzione WPML

Lavoro di traduzione

Nota che WPML configura il tuo sito per ospitare più lingue, ma non è un software di traduzione gratuito. Le traduzioni delle tue pagine e dei post del tuo blog dovranno essere fatte da te o acquistate a seconda del numero di caratteri di cui hai bisogno.

Detto questo, beneficerai di un piccolo credito di carattere gratuito (ad eccezione del piano Blog multilingue), credito che si rinnova ogni mese. Puoi anche eseguire un test di traduzione per giudicare da solo.

WPML ti consente di tradurre facilmente categorie ed etichette (tag), widget, moduli, pagine o qualsiasi altra tassonomia personalizzata che potresti utilizzare. Basta andare al menu “WPML” di WordPress, quindi “Traduzioni tassonomiche” per personalizzare le categorie o le etichette.

WPML offre una personalizzazione abbastanza ampia dei menu di navigazione: scelta dei colori, presenza o assenza di flag, modalità di scorrimento dei menu, tra le altre opzioni. Una pagina o un post del blog sarà accessibile in questo menu di navigazione solo se è stato tradotto in anticipo, il che ha senso e aiuta a evitare che i visitatori del sito finiscano su una pagina in costruzione o su una pagina che mostra un errore 404.

menu di personalizzazione

URL generati da WPML

Un parametro importante è la possibilità di scegliere la struttura degli URL visualizzati in base alle diverse lingue scelte. Una preoccupazione comune è determinare quale sia la migliore configurazione dell’URL dal punto di vista SEO di Google. Con WPML hai tre opzioni:

  1. URL definiti in base alle directory della lingua,
  2. sottodomini diversi per lingua,
  3. un parametro della lingua aggiunto alla fine dell’URL.

Preferisco la prima soluzione, quella delle directory linguistiche, per due motivi: è più “pulita” e mi sembra la migliore per fare riferimento perché il sito web beneficia poi di una presenza internazionale in modo del tutto naturale. Ciò darebbe ad esempio, per la parte del sito web scritta in francese, il seguente URL: “www.example.com/fr/”. Questa soluzione porta ad altre opzioni tra cui scegliere, riguardanti la tua Home Page.

La 2a soluzione, quella dei diversi sottodomini per lingua, ha una particolarità secondo i criteri di Google: ognuno di questi sottodomini è considerato un sito a sé stante. Si tratta quindi di una strategia SEO totalmente contraria alla prima soluzione. Le diverse home page diventerebbero quindi: “www.fr.example.com”, “www.en.example.com”, “www.es.example.com”.

La terza soluzione sembra essere la meno favorevole per una buona SEO perché non è chiara e mescola tutti gli URL in un’unica directory. I tuoi URL finiranno con “?lang=en” per gli articoli che hai scritto in inglese o “?lang=es” per gli articoli in spagnolo.

Volendo scegliere la prima soluzione, ero riluttante a sceglierla inizialmente perché avevo un messaggio di avviso scritto in rosso che mi diceva che questa soluzione probabilmente non avrebbe funzionato a causa della posizione del file WordPress o per motivi di permessi dei file.scrittura concessa a WPML. Ho quindi contattato l’assistenza che mi ha risposto che spesso c’erano dei falsi positivi. Posso certificare che tutto ha funzionato perfettamente dall’inizio.

Il plugin WooCommerce Multilingual

Questa estensione gratuita consente a WooCommerce di funzionare con WPML. Oltre a tradurre tutti i prodotti WooCommerce, oltre a tradurre categorie e attributi, questo plug-in consente di mantenere la stessa lingua durante il processo di pagamento e di inviare e-mail a clienti e amministratori nella loro lingua.

Questa estensione consente inoltre di tenere traccia dell’inventario senza dover dividere lo stesso prodotto in più lingue o di gestire un unico negozio WooCommerce con più valute a seconda della lingua o della località del cliente. Infine, questa estensione consente di attivare diversi gateway di pagamento a seconda della posizione di un cliente.

WPML WooCommerce Multilingual

L’estensione WooCommerce Multilingual è completamente compatibile con le estensioni popolari tra cui WooCommerce Bookings, WooCommerce Table Rate Shipping, WooCommerce Subscriptions, WooCommerce Product Add-on e WooCommerce Tab Manager.

Possiamo quindi vedere che WPML ha svolto un lavoro serio in termini di compatibilità delle varie estensioni relative a WooCommerce. Ma questa compatibilità non si ferma qui, dal momento che WPML ha stabilito un elenco classificato per temi di tutte le estensioni testate e garantite come compatibili, un elenco impressionante disponibile sulla pagina di questo editor.

WPML - Compatibilità

Temi WordPress compatibili con WPML

WPML offre un elenco molto completo di temi compatibili: Kadence , OceanWP , Astra , Divi , …
Da parte mia, utilizzo il tema OceanWP e non ho notato alcun problema.

In sintesi, WPML offre servizi interessanti e molto affidabili a un prezzo ragionevole, ma ci vorrà del tempo prima di padroneggiare tutte le possibilità. Nel caso in cui non desideri eseguire un rinnovo annuale, WPML continuerà a funzionare normalmente, tranne per il fatto che non avrai più diritto agli aggiornamenti dei plug-in. In ogni caso, le traduzioni rimangono interamente di tua proprietà.

Plugin WPML - WordPress multilingue

Domande frequenti

WPML è buono per la SEO?

Il plugin Yoast SEO o il plugin Rank Math sono ottimi plugin per migliorare la SEO del tuo sito. La loro piena integrazione con WPML ti consente di ottimizzare chiaramente la SEO del tuo sito web.

Qual è il processo di acquisto WPML?

Scegli la versione di WPML che desideri acquistare. Puoi scegliere tra le versioni CMS multilingue, Blog multilingue e Agenzia multilingue. Inserisci il tuo nome e indirizzo e-mail e scegli un elaboratore di pagamento. Una volta effettuato il pagamento, riceverai un’e-mail che ti consentirà di connetterti al tuo account WPML. Tutto quello che devi fare è installare il plugin.

Come aggiungere WPML a WordPress?

Tutto quello che devi fare è installare il plugin principale e registrarlo. Quindi, vai all’amministratore di WordPress e vai su Plugin → Aggiungi nuovo. Quindi fare clic sulla scheda “Commerciale”. Lì vedrai l’elenco completo dei componenti WPML e potrai scegliere quelli di cui il tuo sito web ha bisogno.

WPML è compatibile con Elementor ?

Elementor è completamente compatibile, puoi anche scegliere Gutenberg come editor di testo.

WPML è migliore di Weglot, TranslatePress e Polylang?

WPML e Polylang sono abbastanza simili nel loro approccio di base alla traduzione di WordPress, puoi scegliere tra traduzioni manuali o automatiche e ti consentono di scegliere tra tre diverse strutture URL per migliorare il tuo SEO. TranslatePress crea anche contenuti SEO-friendly

Weglot adotta l’approccio opposto: traduce completamente il tuo sito Web utilizzando la traduzione automatica. Ma devi comunque apportare correzioni manuali in seguito. Il costo di Weglot è superiore a quello di altri plugin di traduzione.

Plugin WPML - WordPress multilingue

This publication is also available in : English Français Español Deutsch Svenska Português

Lascia un commento